IL REPARTO ONE-OFF MORINI HA CREATO UNA CORSARO UNICA CHE RICHIAMA LE GARE DEGLI ANNI SETTANTA

Trae ispirazione dalle corse di endurance degli anni Settanta l’ultima One-Off realizzata da Moto Morini. Ultima in ordine di tempo ma la prima creata sulla base della nuova Corsaro 1200 ZZ e nel nome richiama il Titanio, materiale nobile con cui è stato realizzato uno degli elementi che più si fa notare, l’impianto di scarico realizzato appositamente per questa fuoriserie.

Il dipartimento One-Off di Moto Morini, che crea esemplari unici su richiesta e su specifiche del Cliente, presenta la Corsaro “Ti22”, versione speciale nata riportando la Corsaro 1200 ZZ a quei tempi in cui le gare di durata spopolavano ed erano per i costruttori il miglior palcoscenico in cui esibire l’affidabilità della propria meccanica. Per donarle l’aspetto di moto da endurance, è stato montato un faro tondo al posto del doppio proiettore utilizzato sul modello di serie, circondato da un cupolino in alluminio battuto a mano da un artigiano italiano. Di alluminio e con una foggia irripetibile anche il serbatoio – sfinato rispetto a quello standard – ed il codino monoposto: così l’andamento della “Ti22” stempera i muscoli da naked della Corsaro ZZ e disegna dal frontale al posteriore una linea che appare come tracciata dal vento. La livrea in nero e bronzo scelta per questo esemplare unico lascia in bella mostra alcune aree in alluminio per sottolineare l’utilizzo di questo materiale, tipico delle motociclette da corsa del periodo a cui questa One-Off si ispira.

Un pezzo unico realizzato appositamente per questa variante anche l’impianto di scarico in titanio firmato Arrow. I collettori compiono alcune evoluzioni che ricordano le camere d’espansione dei motori a 2 tempi, arrivando quasi ad abbracciare il basamento del motore 1200 CorsaCorta. Il doppio terminale sovrapposto mette in mostra la sua struttura in titanio ed i fondelli in carbonio, tagliati in obliquo. Prodotta dal pieno anche la piastra di sterzo che riporta le due “M” del logo Moto Morini, sulla quale sono fissati i semimanubri. Particolare anche la scelta dei cerchi a raggi al posto di quelli a razze in alluminio forgiato della ZZ. La Corsaro “Ti22” nasce con pneumatici Pirelli Diablo Superbike, per ribadire il legame con il mondo delle corse.

Confermate le altre caratteristiche della Corsaro ZZ: motore da 139 CV e 125 Nm, impianto frenante Brembo (ma sul manubrio sono state scelte leve in fibra di carbonio), strumentazione digitale personalizzabile con schermo da 5” prodotta dalla milanese AIM. Come per i modelli di serie così per le One-Off, la qualità italiana delle Moto Morini viene evidenziata in ogni particolare ed in ogni scelta. Anche quella del contesto per il set fotografico: per contestualizzare la Corsaro “Ti22” è stata scelta la Franchini Legnami di Pavia, a pochi chilometri dalla sede Morini di Trivolzio.