Moto Morini Milano

Il cuore è semplice, puro: la Moto Morini Milano nasce per dimostrarsi spensierata e affascinante , pronta a far innamorare chi desidera una motocicletta disimpegnata e attraente, nel contempo divertente e precisa. Moto Morini Milano nasce per godere del semplice piacere di andare in moto e di lasciarsi alle spalle ogni pensiero. È una moto che affascina ogni sguardo, e che è capace di far innamorare per la facilità con cui diverte chi la guida, non importa se in modo sportivo o disimpegnato.

Attraverso il suo carattere fatto di stile, versatilità e dinamicità, lancia oggi una nuova tendenza, proprio come la città di cui porta il nome e che l’ha ispirata: Milano. 

Look senza tempo

Una scelta che ha permesso di creare un aspetto senza tempo, destinato a durare oltre le mode .

 La Milano è stata costruita attorno al 1200 CorsaCorta. Il bicilindrico a V di 87°, capace di regalare le vibrazioni e il piacere di guida “sanguigno” delle moto del passato, sconosciuto a molte moto moderne, è stato ottimizzato per offrire una guida serena e piacevole, pur essendo in grado di erogare ben 116CV. Linee ispirate al passato ma contenuti tecnici moderni. La ciclistica sa farsi apprezzare per un telaio a traliccio in acciaio abbinato a sospensioni che promettono sportività e confort. 

Stile classico

La ciclistica della nuova Moto Morini Milano si basa sul già noto traliccio in acciaio ma modificato per offrire un elevato livello di guidabilità, anche per i motociclisti meno esperti. A traliccio anche il nuovo forcellone che lascia ampia visibilità sul la ruota posteriore  in alluminio forgiato.

Display moderno

Nella mente scorrono le immagini della mitica 3 ½ ma la Milano comunica con il pilota grazie a un modernissimo display TFT da 5 pollici, completamente personalizzabile , che consente di decidere quali informazioni visualizzare in evidenza.

Il motore

L’irruenza di un bicilindrico 1200 va frenata con altrettanta potenza. Ecco un impianto Brembo con doppio disco anteriore da 320 mm e pinze a 4 pistoni ad attacco radiale, che lavora abbinato a una pinza posteriore a due pistoni che agisce su un disco da 220 mm. A gestire il sistema un sistema ABS BOSCH MP9.1, disinseribile.

Il piacere di guida della Milano è affidato anche alla bontà delle sue sospensioni. Forcella upside-down da 46 mm regolabile in ogni parametro (precarico molla, compressione e ritorno) e monoammortizzatore regolabile nel precarico, estensione, interasse. 

Gli steli della forcella posso essere rivestiti con trattamento opzionale DLC (Diamond Like carbon) che ne aumenta la scorrevolezza e durezza 

I cerchi a razze da 17” sono forgiati in lega di alluminio e calzano pneumatici Pirelli Angel GT. Ecco che lo sguardo poi ripercorre la moto nella sua lunghezza e rimane incantato davanti all’impianto di scarico in alluminio con doppio terminale sovrapposto

A project into the future

Contattaci

Compilando questo form dichiari di aver letto e accettato l’informativa sulla privacy